Pannolini lavabili

// //
I pannolini lavabili sono velocissimi da realizzare anche in casa.

Un'alternativa facile e conveniente ai pannolini di carta. dsc01445

Niente a che vedere con i vecchi triangoli e spille da balia che si usavano cinquant'anni fa. Fino a non molto tempo fa i pannolini erano un po' complicati da piegare e da chiudere con spilli di sicurezza traditori. E poi sono apparsi i pannolini usa e getta, di carta. Quale progresso e quale comodità per le nostre mamme! Da una parte l'emancipazione della donna e dall'altra le grandi firme abilmente servite dalla pubblicità, hanno diffuso alla velocità della luce questo sistema ingegnoso.

Questo è una via di mezzo fra l'antico ciripà ed il modernissimo pannolino usa e getta.

Un pannolino lavabile completo è composto da una mutandina e da una striscia di ulteriore protezione.

Il pannolino generalmente viene realizzato in tessuto di cotone o flanella. La forma è identica a quella di un pannolino di carta, con degli elastici all'altezza delle cosce e dietro la schiena. Si chiude con una chiusura a strappo o volendo con dei bottoni a pressione. La mutandina di protezione è indispensabile perché è garantisce un ulteriore assorbimento.

Quanti ne servono? Per un neonato bisogna contare circa dai 7 ai 10 cambi al giorno. Serviranno quindi una ventina circa di pannolini per poter mettere su una lavatrice ogni due giorni. Potete usarne anche meno ma dovrete lavarli più spesso. Raggiunto l'anno, il cambio è meno frequente e vi basterà una dozzina di pannolini. Altrettanto vale per le strisce di protezione.

Per lavarli basterà una bacinella in plastica riempita d'acqua. Se ci sono tracce più consistenti va risciacquato prima di essere messo nella bacinella.

Ogni due giorni si possono passare i pannolini in lavatrici (direi lavaggio unico senza mischiarli con dell'altro bucato!) lavaggio cotone a 60°. Più è alta la temperatura e più c'è il rischio che si rovinino gli elastici.

Dopo 2 giorni passate i pannolini in lavatrice. All'inizio io li lavavo con il resto del bucato poi però non l'ho più fatto (l'odore non è proprio tra i più piacevoli). Carico la lavatrice a metà, a 60°. Sconsiglio di lavarli a 90° che a lungo andare rovina il tessuto e gli elastici. Nel giro di un giorno si asciugano, inutile metterli in un asciuga biancheria.
All'inizio vi sembrerà un po' difficile, ma credetemi, vi abituerete facilmente.

FACCIAMO DUE CONTI: un pannolino di marca costa circa € 0.50 x 10 cambi al giorno (caso pessimistico!!!) = € 5,00 x 365 giorni all'anno = € 1.825,00

I pannolini lavabili sono un'ottima soluzione economica. Si possono acquistare già fatti e si può spendere circa tra i € 200 e i € 400 euro e soprattutto si possono usare anche per i figli successivi.

Per farli non bisogna essere delle sarte esperte, anzi è molto semplice e divertente. Seguite le istruzioni sul mio tutorial.